04
DIC
2017

Zootecnia

LA ZOOTECNIA BOVINA DA CARNE AL LAVORO PER UN ALLEVAMENTO IN SALUTE

Verso la rassegna agricola di Verona, in programma dal 31 gennaio al 3 febbraio 2018

Un’altra zona del nostro Paese particolarmente vocata all’allevamento bovino da carne, il Piemonte, regione nella quale da sempre si raggiungono punte di eccellenza anche grazie alla presenza della razza autoctona Piemontese, la più numerosa dal punto di vista della consistenza numerica tra le razze a spiccata attitudine produttiva carnea, ospiterà un secondo incontro sul tema “Bovino da carne: allevare in salute “, dopo quello tenutosi il mese scorso in Veneto, a Padova.

 

L’incontro, organizzato da A.I.A. in collaborazione con Arap, Anaborapi, Asprocarne e Coalvi, patrocinato dalla Regione Piemonte, si terrà a Fossano, in provincia di Cuneo (Via del Foro Boario 21 – Sala “Brut e Bon”), nella mattinata di lunedì 4 dicembre 2017. Anche in questo caso, oltre ad allevatori, tecnici e studiosi, si riuniranno attorno allo stesso tavolo le Associazioni Allevatori e le principali organizzazioni di produttori di settore del Piemonte, oltre al consorzio che da sempre opera per la valorizzazione commerciale dell’ “Oro Rosso” costituito dalla carne prodotta dalla razza bovina Piemontese. I lavori saranno introdotti da Roberto Chialva, presidente dell’Associazione Regionale Allevatori del Piemonte, cui seguiranno le relazioni di Roberto Villa, professore ordinario di Farmacologia e Tossicologia Veterinaria dell’Università degli Studi di Milano su “Quadro normativo relativo all’utilizzo di antibiotici e prospettive future del comparto “; Sergio Bormida, medico veterinario libero professionista, su “Utilizzo del farmaco nell’allevamento da carne “, di Enrico Sturaro, del Dipartimento di Agronomia, Animali, Alimenti, Risorse Naturali e Ambiente dell’Università degli Studi di Padova su “Efficienza economica e gestionale dal punto di vista zootecnico “, di Alessandra Tropini, responsabile Ufficio Consulenze Associazione Regionale Allevatori del Piemonte su “L’impegno dell’Arap a sostegno dell’allevamento da carne in Piemonte “ e di Andrea Quaglino, direttore Anaborapi, su “Nuovi obiettivi di selezione della Piemontese nell’ambito del Progetto I-BEEF “. Le conclusioni sono affidate a Giorgio Ferrero, assessore Agricoltura, Caccia e Pesca della Regione Piemonte ed a Roberto Nocentini, presidente A.I.A..

 

Moderatore dell’incontro sarà Claudio Destro, vicepresidente dell’Associazione Italiana Allevatori. In particolare, dall’incontro emergerà il percorso “virtuoso” dell’esperienza piemontese nella filiera dell’allevamento bovino da carne: un esempio di crescita, ma che ha anche davanti a sé notevoli margini di sviluppo. Il “Meeting “ si avvale del contributo dello sponsor  MSD Animal Health.

 

Fonte: AIA - Associazione Italiana Allevatori

  • articoli recenti
  • articoli più letti

tag

Previous

LATTE, LA PRODUZIONE UE TORNA A SALIRE. A SETTEMBRE +3,5...

Next

ADRIANO BORGIOLI E' IL NUOVO PRESIDENTE DELL'ASSOCIAZIONE...