I tre comandamenti: non sprecare cibo, più biologico e meno packaging

 

La tutela dell’ambiente come elemento di occupazione e sviluppo del Paese. Così la pensa l’80% degli italiani intervistati da SWG.

 

Una larga maggioranza degli italiani, dunque, è convinta che l’occupazione e lo sviluppo economico debbano passare attraverso la tutela dell’ambiente. In particolare, dal sondaggio emerge anche una elevata preoccupazione per la qualità ambientale per il luogo in cui si vive.

Tale consapevolezza registra una crescita costante negli ultimi 10 anni di rilevazioni dell’istituto triestino Swg. La preoccupazione degli italiani verso l’ambiente spinge una parte della popolazione anche ad azioni proattive.

Per quel che riguarda i comportamenti concreti che le persone sono disposte a fare, infatti, emerge che il primo, col 92% delle risposte è «non sprecare cibo».

Il 54% - più della metà, dunque - si dice disposto a comprare sempre prodotti senza packaging e il 52% ad acquistare «sempre» cibo biologico.

Le scelte “etiche”, però, per il 34% di coloro che hanno risposto al sondaggio sono frenate dal costo, che non tutti possono sostenere, o dai dubbi sull'utilità dell’impegno quotidiano dei singoli.

Ma si comincia anche dalle piccole azioni quotidiane. L’aumento dei consumi di prodotti biologici e la ricerca di attenzione verso imballaggi sempre più sostenibili sono fenomeni in aumento. Utili anche per la salvaguardia dell’ambiente.

 

Fonte: Ufficio stampa Fieragricola

 

FIERAGRICOLA E' MEMBRO DI

IN COLLABORAZIONE CON

PARTNER UFFICIALI