27
NOV
2017

Meccanizzazione

IL COMITATO SULLA MECCANIZZAZIONE PROMUOVE FIERAGRICOLA: C’È ATTESA PER LA 113ª EDIZIONE, A VERONA DAL 31 GENNAIO AL 3 FEBBRAIO

Il tavolo di settore riunitosi giovedì 23 novembre a Veronafiere e presieduto da Luciano Rizzi (area manager Agriexpo & Technology) promuove Fieragricola

C’è grande attesa per la 113ª edizione di Fieragricola (31 gennaio-3 febbraio 2018), proiettata ormai verso il tutto esaurito delle aree espositive. La nuova formula, ancora più internazionale e con la concomitanza di manifestazioni verticali specializzate, come Eurocarne (salone delle carni e della filiera corta zootecnica, padiglione 11) e Fruit & Veg Innovation (verticalità della filiera ortofrutticola padiglione 8), ha incontrato il favore del Comitato sulla meccanizzazione di Fieragricola.


Il tavolo di settore riunitosi giovedì 23 novembre a Veronafiere e presieduto da Luciano Rizzi (area manager Agriexpo & Technology), ha visto la partecipazione dei delegati dei principali marchi della meccanica agricola. Di seguito i loro commenti.

 

 

Michele Masotti, responsabile di FENDT ITALIA: «Per noi Fieragricola è una manifestazione strategica e, come abbiamo fatto anche in passato, sosterremo convintamente l’evento anche nel 2018».

 

Francesco Zazzetta, responsabile marketing di NEW HOLLAND ITALIA: «Crediamo che Fieragricola possa offrire molto agli agricoltori italiani. Per New Holland l’impegno che ci siamo assunti, insieme con lo staff di Veronafiere, è stimolare l’arrivo di nuovi visitatori».

 

Silvia Uderzo, responsabile marketing di AGCO-MASSEY FERGUSON: «Per l’edizione 2018 abbiamo ampliato il nostro stand, avremo importanti novità e riteniamo che Fieragricola sia un punto di lancio efficace per presentare i nostri prodotti».

 

Elisabetta Rivolta, responsabile marketing di KUBOTA ITALIA: «Come marchio siamo ovviamente concentrati sul mercato italiano e per noi Fieragricola è una sicurezza, perché, da quando partecipiamo, c’è sempre stato un flusso di clienti interessanti per le nostre necessità».

 

Liliana Carraro, responsabile immagine e comunicazione di ANTONIO CARRARO«L’ultima edizione di Fieragricola è andata molto bene, anche come afflusso di visitatori. Siamo stati molto soddisfatti. Riconosciamo, inoltre, che siete molto forti sul fronte della comunicazione social e sul web. Molto positiva anche l’attenzione che assicurate ai paesi dell’area mediterranea, strategici per il nostro sviluppo».

 

Caterina Zambianchi, responsabile marketing di MASCHIO-GASPARDO: «Crediamo molto nelle manifestazioni fieristiche e Fieragricola ha una particolarità che per noi è un grande valore aggiunto: la presentazione delle macchine e dei mezzi agricoli nelle aree dinamiche esterne».

 

Federica Galli, area comunicazione di ARGO TRACTORS: «In vista dell’edizione 2018 Argo Tractors ha acquisito più metri quadrati rispetto all’edizione precedente e questo credo sia il modo migliore per riconoscere l’importanza di Fieragricola. Ci è ben chiara la strategia che avete adottato per la promozione di un evento che è sempre di più un punto di riferimento in Italia e che, grazie alle iniziative all’estero e di incoming, sta sostenendo i processi di internazionalizzazione del nostro sistema produttivo. Anche la comunicazione sui social è molto attiva e questo è un valore aggiunto. Siamo anche incuriositi dagli innesti di Eurocarne e Fruit & Veg Innovation».

 

Carlo Cislaghi, BCS: «Andate avanti così, state avendo successo. Molto positive le iniziative che state facendo per la filiera, soprattutto per Bcs, che ha logiche di specializzazione. Nutriamo aspettative anche per l’incoming dall’estero di Fieragricola, in particolare per l’area dei Balcani e dell’Europea Orientale».

 

Osvaldo Brigatti, responsabile marketing di CASE IH: «La manifestazione dura quattro giorni, ma serve come volano per le attività che vengono dopo. Speriamo di fare altre 50 edizioni di Fieragricola in futuro, perché siamo soddisfatti».

 

Sergio Pizza, marketing ed eventi di JOHN DEERE ITALIA: «Trovo molto interessanti i roadshow che avete organizzato per coinvolgere l’area del Sud Italia. Per noi è sicuramente positivo il modello del Dynamic Show di Fieragricola, che permette di presentare ai visitatori tutti i brand in maniera attiva».

 

Carlo Alberto Razzoli, MANITOU: «Fieragricola è un’iniziativa di grande respiro, in grado di richiamare visitatori qualificati. Negli ultimi anni è cresciuta notevolmente e siamo soddisfatti».

Fonte: Fieragricola News

Previous

PATATA AMERICANA, VENETO PRIMO PRODUTTORE

Next

FIERAGRICOLA E INFORMATORE AGRARIO SCOMMETTONO SU...