16
GEN
2018

Zootecnia

AVICOLTURA, IL COMPARTO PIÙ DINAMICO DEL SETTORE ZOOTECNICO. A FIERAGRICOLA VERONA SE NE DISCUTE IN UN WORKSHOP, GIOVEDÌ 1° FEBBRAIO POMERIGGIO

Quattro protagonisti della produzione e del commercio approfondiranno la questione in fiera. A cura di Edagricole

Nessuno tra i vari comparti della zootecnia italiana è forse così presente all’attenzione del consumatore come il comparto avicolo, fra richieste di rispetto di benessere animale, produzioni antibiotic free o, preferibilmente, biologiche, e uova provenienti da galline allevate a terra. La filiera, che in Italia rappresenta un’eccellenza autosufficiente nei numeri, si adegua tanto che il comparto è diventato uno dei più dinamici e moderni del settore zootecnico.

 

Questioni di grande attualità, dunque. E verranno discusse a Fieragricola Verona, nell’ambito di un workshop sull’avicoltura organizzato da Edagricole.

 

Appuntamento per giovedì 1° febbraio 2018 dalle ore 15 al padiglione 9, area Forum. Il workshop avrà questo titolo: «Gli ultimi orientamenti della filiera avicola per offrire ai produttori maggiori garanzie di redditività e ai consumatori maggiori garanzie di qualità».

 

Parleranno quattro dei maggiori esperti italiani del settore:

 

- Nicolò Cinotti (Unaitalia): «Le questioni attuali del settore avicolo: benessere animale, biosicurezze, antibioticoresistenze».

 

- Gianluca Bagnara (presidente Assoavi): «Produrre uova pensando al consumatore».

 

- Lea Pallaroni (segretario Assalzoo): «Qualità dei mangimi requisito fondamentale della qualità di carne e uova».

 

- Antonella Donato (Coop Italia): «Il progetto Coop “Alleviamo la salute” - Focus sulla filiera delle uova».

 

Moderatore: Giorgio Setti, giornalista, della redazione dell’Informatore Zootecnico. Seguirà un question time.

 

I quattro eventi Edagricole

Questo workshop non è l’unico incontro organizzato da Fieragricola Verona e dalla casa editrice Edagricole per arricchire la visita in fiera da parte degli operatori del settore. E’ stato infatti messo a punto un ricco programma convegnistico, articolato in quattro incontri, oltre a quello citato di giovedì 1° febbraio pomeriggio sull’avicoltura.

Mercoledì 31 gennaio pomeriggio (dalle ore 15) si terrà infatti un workshop concentrato sui problemi della produzione di carne bovina. Terzo workshop giovedì 1° febbraio mattina (dalle ore 10:30), dedicato alla filiera suinicola.

Infine il grande convegno “Milk Day”, che si terrà venerdì 2 febbraio con due sessioni, una al mattino (dalle ore 10:30) e una al pomeriggio (dalle ore 15): metterà a fuoco gli attuali trend tecnici ed economici che contrassegnano il comparto lattiero caseario.

 

Tutti e quattro gli incontri avranno luogo al Padiglione 9, Area Forum.

 

Fonte: Fieragricola News

Previous

CARNI BOVINE SOTTO I RIFLETTORI: LA CINA APRE ALLA...

Next

ANARB FESTEGGIA A FIERAGRICOLA LA 50ª MOSTRA NAZIONALE....